Perché Salvini si fa i selfie?

Lo so, iniziare la giornata, anzi la settimana, con una raffica di selfie di Salvini potrebbe non essere il massimo. Era da qualche giorno che ci pensavo, dopo le reazioni alla speculazione politica fatta da Matteo su Rigopiano, così sono andato a spulciare gli album fotografici di un po’ di politici.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ognuno di noi ha una propria strategia comunicativa, alcune sono più costruite di altre, dipende sempre dagli scopi e in politica uno degli obiettivi base è creare consenso e lo si fa con slogan, mantra ripetuti all’infinito, grafiche, video e foto, che devono avere una loro coerenza e dietro c’è tanto studio e tanto lavoro. In tutto questo, però, l’eccessivo uso dei selfie sembra stonare un po’. Insomma, le mode sono mode e in tanti si sono fatti i selfie, Obama, Renzi, la Merkel, Di Battista e tanti altri ma Salvini esagera.

Per farvi un esempio del raduno a Coblenza delle destre europee abbiamo due storytelling diversi.L’iniziativa è la stessa, i vestiti e i sorrisoni anche ma sono due mondi completamente diversi. Nella prima i leader delle destre europee sembrano il cda di una multinazionale, nella seconda il post-cena del sabato. Il punto è proprio questo. Tutti i suoi riferimenti politici, in Europa e non, così come gli avversari politici italiani cercano di darsi un tono istituzionale.

16114432_1611042358912082_4602045585134541849_n

Sulla pagina della Le Pen

16195751_10154447900158155_8140688432289586008_n

Sulla pagina di Salvini

 

15219573_1549663595049959_3637277075565281481_n

Marine Le Pen (Front National)

10629875_714689651929826_8708455673970512902_n

Marcus Pretzell (Alternative fur Deutschland)

matteo-salvini-giovanni-toti-al-papeete-di-milano-marittima-2-825396

Poi c’è Salvini. Salvini è riuscito a praticare quello che Grillo predica bene ma razzola male, il dogma dell’antipolitica e dell’anticasta, per il semplice motivo che tutti gli esponenti di spicco del Movimento 5 Stelle stanno provando a costruirsi anche un’immagine più formale, con risultati ancora da vedere, mentre il leader della Lega cerca di allontanarla il più possibile e cosa c’è di meno formale e convenzionale di un selfie per un leader politico?

Un selfie ti fa sembrare meno noioso, riduce la distanza, mette in contatto diretto, senza intermediari, se non lo smartphone, non c’è un fotografo professionale o un evidente costruzione della foto. Anche se sappiamo che prima di pubblicarne uno, ci facciamo almeno 10 selfie da 10 punti di vista diversi e poi un’aggiustata di filtri su Instagram. E’ così che Matteo Salvini prova a colmare l’abisso tra la politica e i cittadini, soprattutto con i giovani, usando i selfie. Purtroppo e per fortuna è un po’ più complesso risanare questo rapporto e non basta adottare una strategia comunicativa.

Proprio per questo motivo farsi un selfie sui luoghi del dolore, durante le passerelle per racimolare qualche voto, in cambio di qualche vuota promessa, è a tratti inopportuno.

Annunci

Un pensiero su “Perché Salvini si fa i selfie?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...