Come fare foto belle con il cellulare

In tanti, non ci crederete, mi chiedono cosa faccio io al cellulare per fargli fare le foto che scatto. Così provo a raccontarvi qualche consiglio che può aiutarvi a scattare foto belle anche con lo smartphone, quali app possono dare una mano e tutto il resto.

Con molta probabilità non avrete mai visto il mio profilo su Instagram e di quello su Flickr ne sentite parlare ora per la prima volta, sono realista, siamo miliardi nel mondo e solo qualche migliaio di persone sono mie followers sui social. Tutte le mie foto sono state scattate, fino ad ora, con un Iphone5s poi forse riuscirò a passare ad un modello successivo ma ciò non impedisce di scattare foto niente male.

Per chi usa altri telefoni, mi dispiace, ma quello che ho scritto può andar bene pure per loro. Quindi si può continuare a leggere fino alla fine. Partiamo così da una cosa che tutti si dimenticano di fare: pulire la lente.

Non c’è bisogno di essere maniaci delle pulizie o soffrire di qualche particolare patologia per pensare di pulire la lente della fotocamera, se ci pensate bene le macchine fotografiche hanno tutte un tappo ed esiste proprio per evitare che si sporchi la lente. Va pulita per un semplice motivo evitare le foto vengano appannate, sfocate o con aloni che le rovinano e per farlo basta la pezzetta per gli occhiali, niente di più complesso.

1)L’uso della griglia

Per l’Iphone si attiva tramite questo percorso: Impostazioni–>Foto e fotocamera–>Griglia. Su altri sistemi si può attivare direttamente dalla fotocamera. Una volta attivata ci possiamo fare due cose: la prima è giocare a tris, la seconda è scattare foto con più precisione, inquadrando meglio il soggetto.Griglia-Fotocamera-iPhone-foto-dritte.jpg

In realtà con questa griglia possiamo fare anche altro. Possiamo mettere in pratica la regola dei terzi, è una delle regole base di come sfruttare la percezione visiva per rendere più dinamica e accattivante la fotografia. Sulla regola dei terzi c’è chi è riuscito a scriverci libri interi, qualcuno ne ho letto, però non spaventiamoci, il funzionamento della regola è molto “semplice”: mettendo il protagonista della foto su una delle linee verticali e/o sulle intersezioni e/o usare le linee orizzontali per stabilire quanto cielo e quanta terra c’è nella foto ci renderà più piacevole guardare lo scatto. Sullo smartphone non ci sono le linee guida per altre “regole” della composizione ma sappiate che quella dei terzi non è l’unica.

Come per tutte le arti, ci sono le regole e c’è la creatività, tanta creatività. Potete decidere di costruire l’inquadratura come meglio vi piace, anche andando per tentativi e scoprire la vostra “visione del mondo” che più vi piace.

2) HDR e la Luce

HDR sta per queste brutte parole qua: High Dynamic Range (Ampia Gamma Dinamica) e tenerlo attivo ci aiuta a scattare una foto in una situazione di scarsa luminosità, nel fotografare paesaggi e nel fare fotoritratti alla luce del sole. Nel pratico quando scatti una foto con l’HDR lo smartphone combina almeno 3 immagini diverse con esposizioni diverse. Una sovraesposta, molto chiara, le parti luminose sono quasi bianche, una media e una sottoesposta, in cui le parti in ombra sono molto scure, e vengono combinate in uno scatto che mantiene i dettagli che altrimenti si perderebbero a causa della sovra o sotto esposizione.

In basse alla situazione possiamo anche scegliere di abbassare o alzare la luminosità della fotocamera manualmente ma se non volete avventurarvi fidatevi della luce naturale e se non è buona non scattate la fotografia.

3) Niente zoom digitale

Vale sempre ma per lo smartphone un po’ di più. Mai usare lo zoom digitale. Lo dico per un semplice motivo: fa foto perderà qualità. Una foto sgranata, poco nitida e di bassa qualità anche se c’è un disco volante è una foto che oggettivamente fa un po’ schifo. Avviciniamoci sempre il più possibile al soggetto o al massimo la foto la tagliamo, ma non troppo, successivamente durante al post produzione.

5) Niente filtri

Anche qua non è per cattiveria. Le foto scattiamole sempre con i colori naturali così gli appassionati di filtri possono fare tutte le prove, gli altri invece possono evitare di condividere con i propri amici scatti dai colori innaturali.

6) Fai tante foto

Non siamo ai tempi del rullino, non facciamo gli avari, facciamo diversi scatti, magari da diverse angolature, con luci diverse, con messe a fuoco diverse e poi con calma vediamo cosa è meglio.

7) Per finire

Ci vuole occhio, molto. Questi piccoli accorgimenti possono essere utili, ma la fotografia, come tutte le arti, se manca quella buona dose di predisposizione non la si può apprendere solo con libri e corsi a pagamento, si può diventare esperti della teoria, fotologi (esiste?) o critici d’arte. Però se si ha quell’occhio, quello che basta per rendersi conto che manca il numero 4, ci vuole solo allenamento e applicare consigli e regole per stupirsi di sé stessi.

Buone foto e se avete domande, sapete dove trovarmi!

Annunci

Un pensiero su “Come fare foto belle con il cellulare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...