Beoncam: il futuro della fotografia è a 360°?

Le prime foto a 360° le abbiamo viste su Google Maps, poi, Facebook le ha introdotte nel luglio del 2016 e nel mese di novembre 2016, il New York Times ha lanciato The Daily 360, una serie di video a 360 gradi per raccontare gli attacchi aerei sauditi, la violenza in Siria, e altro ancora.

Per questo motivo sono stati sviluppati diversi accessori per smartphone e fotocamere per scattare a 360°: Insta360, la Allie 360, il Nico360, la Insta360 Pro, questo senza contare le telecamere a 360 gradi di Nokia, Samsung, LG, Huawei, e anche Kodak, che tutti davano per morta dopo la storia dei rullini e il passaggio al digitale.

Beoncam, prodotto dalla Spacemap di Singapore, va un po’ oltre. E’ la prima fotocamera che può essere alloggiata dentro il cinturino di un orologio, appositamente realizzato dalla Spacemap. Ha un sensore ottico di 24,5 millimetri x 46,6 millimetri, cattura immagini da 5 megapixel, e video fino a 1.200×1.200 di risoluzione, può scattare dai 190° ai 360° e possiede un giroscopio che orienta la posizione della fotocamera quando si scatta. Inoltre, proprio perché può essere indossato come un orologio è resistente all’acqua.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il dispositivo può essere associato, con bluetooth e wi-fi, ad uno smartphone, apple o android, tramite un’app che consente la gestione della fotocamera, l’editing delle foto e la loro condivisione sui social.

Il grande vantaggio è che può permettere di fotografare e filmare il tutto, della vita quotidiana delle persone, che si tratti di tempo libero o durante l’attività fisica, senza dover portare in giro attrezzature ingombranti, anche uno smartphone, rispetto ad un orologio, risulta ingombrante. Entro la fine del 2017 l’azienda metterà in vendita tutta una serie di accessori tra cui un cinturino da polso, un treppiede, un cinturino per il manubrio della bicicletta, un cavo USB, un panno per lenti, una custodia per il trasporto, e un involucro impermeabile. Il tutto acquistabile dal loro sito.Il costo, al netto di tutti gli eventuali gadget, non proibitivo può rendere questa fotocamera un eventuale regalo di natale e farlo finire ai polsi di molti.

Però il 360° se vuole diventare il futuro della fotografia dovrà essere integrato anche sui social della fotografia come Instagram, Flickr o 500px, per dirne alcuni.